Non so se siete tutti pazzi quanto me per questo fantastico Social, ma dovreste!

In Italia non è ancora così diffuso come nei Paesi anglosassoni, ma vi assicuro che per le persone curiose e creative è davvero uno strumento indispensabile.

LA COSA CHE MI PIACE DI PIU’ DI PINTEREST è il concetto di condivisione di interessi senza interesse (almeno in apparenza).

Cerco di spiegarmi meglio: sulla piattaforma Pinterest, si accetta di condividere idee e progetti con tutti gli altri iscritti alla Community, senza che ci sia garanzia alcuna di non essere copiati!!

ANZI, l’imperativo categorico è proprio

“Mettetevi comodi, che ora vi spiego passo passo come ho realizzato questa creazione mai vista che ha pure vinto 746 premi mondiali per originalità a via dicendo, così che voi possiate copiarmela senza spremervi troppo le meningi!”

Beh, che dire? Pinterest rappresenta il mio Mondo ideale. Un Mondo dove non si ha paura che il proprio vicino possa fregarci, approfittarsi della nostra buona fede per realizzare (anche meglio di noi) la nostra idea e mettere su una catena di montaggio che la ri-produca su scala industriale diventando così milionario!

Nella Comunità di Pinterest, infatti, ognuno esprime se stesso al meglio. E ognuno è lì per dare il proprio contributo allo sviluppo di Madre Creatività!!

Appena si naviga in Pinterest, ci si rende conto che non ci sono davvero confini all’immaginazione e alla voglia di fare, creare, viaggiare, inventare . . . dell’essere umano. Si resta contagiati e coinvolti dai tanti abitanti del Pianeta con cui si interagisce quotidianamente tramite un flusso che definirei “ENERGIA CREATIVA”. Persone simili trovano e costruiscono intersezioni e scambi che ispirano e alimentano i reciproci sogni e progetti.

IL RISCHIO DI PINTEREST? Non poterne fare più a meno!!

Da una delle mie bacheche

 

pinterest