Ebbene sì, non ho resistito: dopo aver pubblicato l’articolo Vietato rompere (queste) uova nel paniere – Cap. II  mi prudevano le mani! Sono corsa ad acquistare ciò che mi mancava e mi sono messa all’opera per realizzare la mia prima GHIRLANDA PASQUALE

Solitamente sono una che si riduce sempre all’ultimo momento, ma in questo caso, complice l’arrivo della Primavera, ho deciso di muovermi per tempo perchè c’è davvero tantissimo da fare! 

Ora vi mostro tutti i passaggi e, ovviamente, il risultato finale: spero vi piaccia.

PRIMA DI ANDARE A FARE LA ‘SPESA’

Per prima cosa, vi suggerisco di farvi un’idea a tavolino circa il risultato che volete ottenere. Mi riferisco soprattutto ai COLORI e allo STILE. Io ho scelto uno stile romantico/shabby chic, su toni pastello. I colori che ho selezionato sono: rosa (dal pallido al fucsia), bianco e verde. La base di questa ghirlanda è di legno intrecciato bianco e, essendo rifinita, va bene anche non coprirla completamente.

OCCORRENTE
  • BASE – La base può essere di vari materiali: polistirolo, plastica, legno o anche metallo. Io ho scelto il legno intrecciato perchè è molto facile incastrarci i ramoscelli, a vantaggio della stabilità della composizione.
  • FIORI ARTIFICIALI – Qui potete davvero sbizzarrirvi, ma, come vi dicevo, è bene avere le idee chiare su quale effetto finale desideriate ottenere e quale stile si sposa meglio con la vostra casa e i vostri gusti.
  • UOVA – Le uova possono essere vere (svuotate e lavate) oppure anche queste artificiali. Per quanto riguarda le uova vere, gli svantaggi sono la fragilità, i tempi e anche la possibilità che a lungo andare emanino cattivo odore, se non sono state pulite perfettamente. Le uova finte possono essere di legno (non adatte ad una ghirlanda per il peso), di polistirolo o di plastica. Io ho utilizzato uova di polistirolo. Mi sono trovata molto bene ma ATTENZIONE: con la colla a caldo si squagliano letteralmente! Il mio suggerimento è di NON APPLICARE LA COLLA A CALDO DIRETTAMENTE SULL’UOVO.
  • PISTOLA PER COLLA A CALDO (con relative ricariche). Attenzione! Come sempre, quando si usa la colla a caldo, state attente a non farvela colare addosso! In questo caso è ancora più facile che succeda – e a me è successo! -perchè lavoriamo con parti di piccole dimensioni e di materiale sottile. Quindi attente anche quando premete la parte da incollare: potete aiutarvi con un pezzo di legno o con un coltello.
  • FORBICI di varie dimensioni. Per i rami più grandi vi serviranno le forbici da fioraio.

Non c’è molto da aggiungere sui vari passaggi, che sono spiegati con le immagini.

TIP: Il suggerimento che vi do è di scegliere come combinare ornamenti e disposizione, prima di iniziare ad incollare! Tornare indietro dopo è più difficile e rischiate di fare pasticci.

TEMPO: Ovviamente il tempo varia in base all’esperienza, ma in ogni caso, se volete ottenere un buon risultato, non fate le cose di fretta! Tenetevi libere almeno 1 ora e mezza. Ovviamente se le uova sono già decorate, altrimenti aggiungete anche il tempo per decorare le uova.

A presto per nuove decorazioni pasquali!

Questo slideshow richiede JavaScript.