La tecnica dei pastelli squagliati.

E’ Primavera e la creatività incalza. In questo periodo dell’anno siamo più che mai dipendenti dai colori vivaci.

Affascinata da alcune foto trovate sul web, ho studiato e provato la tecnica dei pastelli a cera squagliati su tela.

Occorrente:
  • TELA
  • PASTELLI A CERA
  • COLLA A CALDO
  • PHON

 

Istruzioni:

1.PROGETTAZIONE. Si decide a tavolino la sequenza di colori, come posizionarli (in orizzontale, verticale, a forma di cerchio o cuore…) e se si vogliono lasciare specifici spazi liberi per scritte, disegni, decoupage o decorazioni varie.

 

2.POSIZIONAMENTO DEI PASTELLI. Si incollano i pastelli sulla tela, con la colla a caldo. Io non avevo tanti pastelli a disposizione e la tela era piccola. Così ho tagliato i pastelli a metà e ho fatto l’errore di togliere la carta che li avvolge. E’ un errore perchè quando vado ad incollarli con la colla a caldo si sciolgono prima del tempo e la colla non prende! Diciamo che l’effetto finale fa più arte moderna! 🙂

3.PROTEZIONE AREE DA DECORARE. Applico uno scotch-carta o una maschera/sagoma in cartoncino nelle zone dove voglio evitare che coli il colore. In questo primo esperimento ho lasciato libera un’area in cui poi ho scritto la mia frase.

4.LO SQUAGLIO! Questa è la fase più divertente. Con un phon inizio a sciogliere i colori e li faccio colare sulla tela. La prima volta che si usa questa tecnica si impara a dosare il calore e a indirizzare il colore dove e come vogliamo, a seconda dell’effetto finale che desideriamo ottenere.

5.LA DECORAZIONE. Rimuovo lo scotch e decoro o scrivo nella parte rimasta bianca (se la tela è bianca, ovviamente).

 
 
 
Et voilà! Questo è il risultato del mio primo esperimento, realizzato a 4 mani con mia nipote..siamo sicure che la prossima volta otterremo risultati migliori….seguitemi e vi mostrerò nuovi quadri ottenuti con questa fantastica tecnica!